Qualità 3D senza filtri


Il sistema a oscuramento alternato

Nuove tecnologie offrono soluzioni più flessibili ed efficienti per la proiezione stereoscopica. Il sistema ad occhiali con otturatori LCD funziona senza alcun filtraggio ottico. Le due immagini vengono infatti proiettate in sequenza: prima il fotogramma per l’occhio destro, poi quello per l’occhio sinistro. La frequenza dei fotogrammi è doppia rispetto a quella delle proiezioni tradizionali (48 fps anziché 24 fps).

Gli occhiali indossati dagli spettatori fanno il resto: le due lenti, coordinate da un processore, vengono oscurate alternativamente, a seconda del fotogramma proiettato in quel momento. Non vi è alcun tipo di filtraggio tramite polarizzazione. Risultato: luminosità e qualità delle immagini non vengono compromesse, i colori rimangono inalterati. Serve un solo proiettore e non c’è bisogno di utilizzare schermi speciali.

Christie CP2220 è un ottimo esempio di utilizzo di questa tecnologia. Progettata e realizzata per soddisfare le necessità degli espositori, fornisce una soluzione efficiente per garantire un alto impatto scenico presso mostre ed esibizioni. E’ del 50% più piccola rispetto agli altri proiettori sul mercato. Il design economico e compatto accresce la facilità di utilizzo, imballo e trasporto. Compatibile con una grande varietà di cavalletti e piedistalli.

Il DMD da 12” della Texas Instruments consente una proiezione 3D più chiara e più grande, e un efficiente sistema di raffreddamento prolunga la vita del proiettore. Le lenti motorizzate, progettate appositamente per le esibizioni teatrali, è stabile e solida. Con un flusso di aria perfezionato e un raffreddamento più efficiente, favorisce una maggior durata della lampada, minori costi di manutenzione, grande affidabilità e competitività.

Posted in news.